Bella prima vittoria stagionale dalla pole per il driver del Team Malucelli, che non sbaglia neanche la ripartenza dalla safety car iniziale e sul traguardo precede Cerqui e Agostini, che tornano sul podio. Quarto Bertonelli, che recuper apunti su Quaresmini (nono). Jorge Lorenzo dà spettacolo in top-10 e De Amicis fa sua la Michelin Cup. Domenica gara 2 alle 12.20 con diretta tv su Cielo e Sky Sport Summer

E’ finalmente Matteo Malucelli. Il driver forlivese stavolta non sbaglia dalla pole position e fa sua un’importantissima gara 1 del terzo round della Porsche Carrera Cup Italia al Mugello.

Al contrario di quanto avvenuto a Vallelunga, la 911 GT3 Cup del Team Malucelli è perfetta in partenza e nonostante l’attacco di Alberto Cerqui, al fianco in prima fila, resiste bene e si mette alla guida del gruppo.

Una leadership che Malucelli ha mantenuto fino al traguardo anche grazie a una buona ripartenza al quinto giro dalla safety car impiegato già nelle battute iniziali per consentire il recupero delle vetture di Enrico Fulgenzi e Pietro Armanni venute a contatto alla Materassi poco dopo il via mentre erano in lotta in zona top-10.

Poco dopo, Malucelli ha anche ottenuto il punto aggiuntivo del crono più veloce, colto in 1’52″397 al sesto giro e ora ha del tutto ricucito il gap dal capoclassificas Gianmarco Quaresmini, che ha avuto un bel da fare in questa gara 1 dopo essere partito dalla 16esima posizione e aver concluso comunque con una preziosa nona piazza.

Ma lontanissimo dal podio, sul quale dietro al vincitore hanno concluso nell’ordine in cui sono partiti Cerqui, tornato a stappare lo spumante, il suo primo alla prima stagione con BeDriver, e Riccardo Agostini, che con Villorba Corse aveva già colto il terzo posto a Misano in gara 2.

Anche per loro due i punti raccolti sono preziosissimi e gli consentono di rientrare pienamente nella rincorsa al titolo. Così come quelli ottenuti da Diego Bertonelli. Il pilota di Bonaldi Motorsport, padrone di casa al Mugello, non ha trovato lo spunto per attaccare i tre davanti, ma nelle prime fasi è riuscito a sopravanzare Benny Strignano, che al traguardo ha a sua volta completato la top-5 con la seconda 911 GT3 Cup di Villorba Corse.

Il pilota pugliese ha dato spettacolo nel duello vinto con Andrea Fontana nei giri immediatamente seguenti alla ripartenza dalla safety car e ha potuto marcare il suo miglior risultato stagionale. L’alfeire EBimotors, invece, ha poi perso posizioni nel successivo duello con Leo Caglioni, finalmente riuscito a marcare i primi punti stagionali grazie al sesto posto ottenuto con Ombra Racing.

Alle sue spalle si è invece scatenata la bagarre fra i Dinamic-boys e un brillante Artem Slutskii (Target Competition), seguiti da un altrettanto brillante Jorge Lorenzo. Ad avere la meglio è stato Aldo Festante, settimo, mentre Slutskii è ottavo e Quaresmini come detto nono, grazie soprattutto a un ottimo spunto in partenza.

Anche Lorenzo era scattato bene al via, ma non è riuscito a mantenere la nona piazza nella bagarre successiva, ritrovandosi in 15esima posizione già dopo poche curve.  Il pilota del Team Q8 Hi Perform non ha però mollato e nei giri seguenti alla ripartenza dalla safety car ha dato spettacolo tra sorpassi e duelli, uno dei quali, molto bello, lo ha visto infilare Lorenzo Ferrari (Raptor Engineering) alla Borgo San Lorenzo (sembra, ma non è un gioco di parole).

Per effetto della manovra e dopo aver ulteriormente guadagnato posizioni, il maiorchino campione della MotoGP ha quindi completato la top-10 riscattando in pieno la sfortunata trasferta di Vallelunga e precedendo proprio Ferrari (11esimo), mentre Fontana ha concluso solo 12esimo.

In Michelin Cup nessuna sorpresa per quanto riguarda il primo gradino del podio. Alberto De Amicis ha vinto ancora, fra l’altro montando anche un set di Michelin jolly nuove. Al suo inseguimento, bella prova di Francesco Maria Fenici, che con AB Racing ha prima vinto il duello in pista con Paolo Gnemmi (il pilota di Ebimotors ha poi perso ulteriori posizioni a causa di un paio di testacoda) e poi concluso secondo davanti al rimontante Alex De Giacomi, molto competitivo con Tsunami RT dal fondo dello schieramento. In top-5 di categoria bella prova anche per Gianluca Giorgi (BeDriver) e Livio Selva (Ghinzani Arco Motorsport).

Domani (domenica) gara 2 completa il weekend della Carrera Cup Italia dalle 12.20 in diretta tv su Cielo (26 digitale terrestre) e Sky Sport Summer (Sky 201), oltre che in live streaming sempre in HD su www.staging4.akcreative.it. In prima fila Cerqui e Malucelli. La leadership di Quaresmini in campionato è decisamente sotto attacco…